L’Aquila: la rivolta delle carriole bloccata dalla Digos

Paradosso all’Aquila: Digos contro i terremotati.

La rivolta delle carriole iniziata il febbraio scorso dalla popolazione dell’Aquila è stata bloccata domenica dalla Digos che ha confiscato le carriole con cui i cittadini volevano spalare le macerie dal centro storico. La giustificazione del divieto è che “Sono un simbolo elettorale” e quindi non sono permesse in campagna elettorale. Contro questa decisione, gli abitanti dell’Aquila che da un anno protestano contro il governo per la cattiva gestione del dopo terremoto, hanno preso delle altre carriole e hanno fatto una dimostrazione pacifica fino a piazza del Duomo.
L’Espresso

Leave a Reply