Doppio lavoro

In Italia ci sono quasi 4,8 milioni di persone che hanno due occupazioni: in alcuni casi, si tratta semplicemente di più lavori part time per ottenere un salario dignitoso, ma spesso ci sono coloro che a una occupazione standard (a tempo pieno e indeterminato) affiancano un’altra attività, spesso in nero. Tra le seconde attività l’Istat calcola che ci sia una grossa fetta di lavoro in nero, spesso nel commercio, nella ristorazione, negli alberghi e nei servizi alla persona. Per quasi 900.000 persone il doppio lavoro è in agricoltura. All’interno del settore del commercio sono gli alberghi, i pubblici esercizi, i trasporti e le comunicazioni ad avere la percentuale più alta sia di doppio lavoro che di sommerso. Il Messaggero.

Uso della lingua
In questo articolo ci sono molti termini che riguardano la sfera del lavoro. Per esempio lavorare in nero, cioè senza pagare le tasse; il lavoro in nero è detto anche sommerso, lavoro nascosto, che sfugge ad accertamenti. Questo è un grave problema per l’economia e l’occupazioni in Italia. I pubblici esercizi sono i negozi aperti al pubblico.

Leave a Reply