Il “Dito” di Catelan a Piazza Affari a Milano, sta o va?

L.O.V.E.di Maurizio Cattelan è una statua di marmo alta 11 metri.  L’artista l’ha concepita per piazza Affari, un gestaccio in faccia al Palazzo della Borsa, un enorme dito medio rivolto al tempio della finanza. La sfacciata installazione era prevista davanti al Palazzo della Borsa fino al 24 ottobre. Ora Cattelan attende la decisione  del sindaco Letizia Moratti sul futuro dell’opera: conservarla lì, nella piazza per cui è stata concepita, oppure restituirla all’artista padovano? L’assessore alla Cultura, Massimiliano Finazzer Flory, pensa che Milano non possa perdere un’occasione del genere .
Anche la Moratti sembra favorevole «Si tratta di un’opera coraggiosa», ha detto , un’installazione che «sta suscitando grande curiosità e un ottimo successo tra milanesi e turisti. Il giudizio è più che positivo e trattandosi di una piazza pubblica non possiamo non tenere in considerazione il parere dei cittadini».E Cattelan, da New York, si è detto pronto a valutare un eventuale regalo o la cessione della statua al Comune di Milano se questo approvasse la sua esposizione permanente.
Corriere.it

Uso della lingua
 
gestaccio: un gesto volgare

Giunta, organo di governo del Comune,  presieduta dal Sindaco.
si è detto pronto: ha detto di essere pronto

Leave a Reply