Romanzo criminale

Romanzo Criminale è una serie Tv diretta dal regista Stefano Sollima con la sceneggiatura di Daniele Cesarano (assieme a Paolo Marchesini, Barbara Petronio e Leonardo Valenti). Il telefilm è basato sul bestseller di Giancarlo De Cataldo dallo stesso titolo (edito da Einaudi) e racconta l’ascesa e la parabola di una gang romana. Ora è giunta alla seconda stagione ed è una serie Tv tutta italiana. Un telefilm che Aldo Grasso, pungente critico televisivo del Corriere della Sera, definisce, “uno dei pochi prodotti di fiction italiana degno di un respiro internazionale”.  Grasso prosegue definendo le caratteristiche della nuova serie, “Il fascino di questa seconda serie sembra non consistere più nell’esplosione della violenza, nel racconto dei reati commessi dalla banda della Magliana; appare invece il desiderio di cogliere il ‘retroscena’ del crimine, rivelare tutto ciò che è profondo, sempre sospeso tra la meschinità (il Freddo, il Dandi, Bufalo, Scrocchiazeppi si comportano da bulli di periferia) e la tragicità, tra lo squallore di una bar e le ‘mani sulla città’. La svolta narrativa consiste non tanto nella ricerca di chi ha ucciso il Libanese quanto piuttosto nell’intravvedere il demonio che abita gli esseri umani, nel risalire all’origine delle azioni. Una sfida ambiziosa, contaminando i generi”. Corriere della Sera.

Uso della lingua
Freddo, Dandi, Bufalo, Scrocchiazeppi sono tipici soprannomi da appartenti alla malavita.
bullo è un termine regionale che significa teppista, delinquente.
mani sulla città significa estendere il potere sulla città

Leave a Reply