Parole d’Italia

Nel Bookstock Village, la sezione giovani del Salone del libro di Torino, abbiamo cercato di raccontare l’Italia del futuro dividendola in sacchi, facendo una raccolta differenziata di parole, quindici parole in cui raccogliere una specie di sentimento del tempo. Abbiamo voluto però che … fossero gli stessi ragazzi a trovarle, perché l’Italia che volevamo raccontare era la loro, e perché eravamo stufi di pensare ai ragazzi soltanto come un target. … Per tre mesi ci siamo incontrati con un gruppo di sedici ragazzi di alcune scuole superiori di Torino. Tre mesi di riunioni, mai meno di due ore ciascuna, e un confronto che con gli adulti ormai si trova di rado. …
Alla fine dei nostri incontri settimanali l’Italia del futuro era tutta raccolta in parole, una sopra l’altra come bottini di una rapina, quindici sacchi pronti per essere portati al Salone. E sopra i c’erano scritte queste parole: «Futuro, Impedimento, Fiducia, Pantano, Me, Poverini, Svolta, Rivoluzione, Divertimento, Resistenza, Relativo, Denaro, Inquietudine, Femminile e Bellezza». Eccola qui l’Italia che abbiamo costruito. Andrea Bajani sul Sole 24Ore.

Uso della lingua e note di cultura

Salone del libro di Torino: ogni anno a Torino si svolge una grande fiera del libro a cui partecipano tutte le grandi case editrici italiane. La prossima edizione, la ventiquattresima, si terrà da giovedì 12 a lunedì 16 maggio 2011.
raccolta differenziata: raccolta dei rifiuti che prevede contenitori diversi per lo smaltimento di diversi rifiuti, tipo carta, vetro, alluminio.

Leave a Reply