“Papà orsetti”

Antonio Polito sul Corriere della Sera fa un ritratto impietoso dei genitori italiani, iperprotettivi e imperansiosi, che rendono i figli incapaci di assumersi responsabilità, di essere ambiziosi, di volere il successo, e di lottare per un futuro migliore. “Invece che fare i genitori, ci siamo trasformati a poco a poco nei sindacalisti della nostra prole, sempre pronti a batterci perché venga loro spianata la strada verso il nulla, perché non c’è meta ambiziosa la cui strada non sia impervia. È un grande fenomeno culturale, e sempre più un carattere nazionale, forse in qualche relazione contorta e perversa con il calo delle nascite, come se ne volessimo pochi per poterli coccolare meglio e più a lungo. Ed è un grande fattore di freno alla crescita, non solo economica ma anche psicologica della nazione. Mentre negli Usa infuria il dibattito sulle mamme-tigri, asiatiche che spingono i figli fin oltre il limite della competizione con se stessi e con gli altri, da noi comandano i papà-orsetti, pronti a lenire con il calore del loro abbraccio il freddo del mondo reale, così spietato e competitivo”. Corriere.

Note culturali

Mamme tigri, mamme cocker (v. Italian News Click del 4 luglio, 2011) e, adesso, papà orsetti. Che cosa ne pensate? Come sono stati i vostri genitori? E che tipo di genitori vorreste essere?

Leave a Reply