Emergency a Firenze, “Il mondo che vogliamo”





E’ iniziato ieri a Firenze il Nono incontro nazionale di Emergency 1. L’Italia della cultura e dello spettacolo si unisce a migliaia di volontari a fianco di Emergency e del suo manifesto “Il mondo che vogliamo. Lo scrittore napoletano Roberto Saviano, insieme a Gino Strada fondatore di Emergency, Vauro,   Antonio Tabucchi e Samuele Bersani, partecipa alla serata di apertura il 10 settembre condotta da Fabio Fazio al Mandela Forum  intitolata “Il mondo che vogliamo”, uno degli eventi principali dell’incontro che durerà fino a domenica prossima. Anche Patty Smith ritornerà sul palco di Emergency così come molti altri personaggi dello spettacolo, tra cui Serena Dandini famosa presentatrice televisiva e sostenitrice storica di Emergency, con i comici Neri Marcorè, Dario Vergassola, Antonio Albanese e Lella Costa. Canta Fiorella Mannoia canterà sabato e perfino Andrea Camilleri interverrà in favore di Emergency.
“Al centro della nostra attività non c’è soltanto la cura dei feriti di guerra”, ricorda la Presidente Cecilia Strada, “ma la difesa dei diritti della persona, che in tante parti del mondo vengono calpestati e negati”. Non importa andare troppo lontano, avverte poi. “Emergency sta per inaugurare un poliambulatorio a Marghera“, rivela, “dopo averne aperto uno a Palermo. C’è bisogno di noi anche in Italia, purtroppo. E non solo per assistere immigrati — regolari o clandestini per noi fa lo stesso — ma anche per aiutare tanta gente che per varie ragioni non riesce ad accedere al servizio sanitario nazionale (SSN). Anche qui da noi c’è una “guerra” in corso di cui si parla pochissimo, quella delle morti sul lavoro che contano ogni anno tante vittime”.
Notizie Culturali
Morti sul lavoro: sono chiamate anche “morti bianche“. L’Italia ha il primato europeo di incidenti sul lavoro.